Tutta la natura sussurra i suoi segreti a noi attraverso i suoi suoni. I suoni che erano precedentemente incomprensibili alla nostra anima, Tora si trasformano nella lingua espressiva della natura.

Rudolf Steiner

Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Home Il mondo della naturopatia Le riflessoterapie
Le riflessoterapie PDF Stampa E-mail
Scritto da Danka   

Nel mondo occidentale, e in particolar modo in Italia, il concetto di massaggio riflessogeno è stato quasi totalmente sconosciuto fino agli anni novanta. Il concetto che massaggiare i piedi potesse intervenire su altre parti del corpo era considerato quasi da tutti curioso, ma da molti quasi un'eresia. Fortunatamente, dopo una lunga quiescenza, una scienza vecchia come il mondo si è risvegliata all'improvviso.

Nonostante si possa far risalire la tecnica del massaggio ai piedi ad epoche e luoghi lontani, nella sua accezione più mederna trova un riscontro scientifico solo all'inizio di questio secolo, grazie agli studi di un medico americano, W. Fitzgerald, che per primo codifica le corrispondenze anatomiche. Ma che cos'è in realta la riflessologia, perchè proprio sul piede?

Il nostro corpo è munito di terminazioni nervose su tutta la sua superfice, ma a livello di corteccia cerebrale si può osservare che proprio i piedi e le mani occupano un'area motlo maggiore rispetto alle altre aree del corpo. Premesso questo, è logico dedurre che una stimolazione dei piedi e delle mani permetta di ottenere risposte immediate da parte del sitsema nervoso. Il piede, però, è la zona ottimale, oltre che per gli aspetti neurologici, perchè rappresenta un punto fondamentale del sistema circolatorio e vascolare. Questo permette di dedure che un massaggio alle estremità inferiore, crei un effetto benefico a tutto l'organismo. Essendo poi, gli organi proiettati nel piede per via riflessa, una stimolazione di queste aree facilita il ripristino della funzionalità sia energeticamnte che a livello circolatorio.

In quali casi è possibile praticare con successo la riflessologia?

Sempre e a chiunque. Ad esempio: il corpo umano e il sistema nervoso possono essere paragonati ad un computer, e i piedi e la mani la tastiere su cui digitare i comandi. Tanto più è complesso e sofisticato il problema da trattare, quanto più attenta, delicata e graduale dovrà essere l'approcio del riflessologo. Esistono anche casi, però, dove è necessario agire con fermezza e decisione, stimolando in modo energico alcuni punti chiave, per risolvere situazioni acute. L'intensità e la pressione da esercitarsi durante il trattamento, verranno valutate dopo una meticolosa osservazione dall'operatore.

A chi serve.

Ai ragazzi: il massaggio riflessogeno ha grande importanza rispetto allo sviluppo corporeo, sia muscolare che scheletrico, ed ha un'azione stimolante su tutto il sistema immunitario. Ragazzi e bambini linfatici possono trarre grandi benefici dai trattamenti riflessogeni. Le donne: i trattamenti riflessogeni sono di estremo aiuto per tutti i disturbi del ciclo mestruale, agendo in due modi: nella fase di dolore acuto agisce come calmante, nella fase intermestruale aiuta ad equilibrare il sistema endocrino; aiuta inoltre nei casi di irregolarità mestruali. E' molto utile anche durante la gravidanza, l'allattamento, ed in particolare per i sitomi della menopausa. Gli uomini: gli uomini spesso hanno problemi derivanti da un uso sconsiderato delle proprie energie, sia dal punto di vista fisico che mentale. i trattamenti riflessogeni, a livello preventivo, hanno una funzione fondamentale, esercitando un effeto distensivo su tutto l'organismo. Favorisce le funzioni corporee, stimolando l'apparato digerente, il fegato, la colecisti, stimola la circolazione sanguigna, con effetti benefici su cuore e pressione, rivitalizza le ghiandole endocrine, migliorando tutte il sistema nervoso. Gli anziani: per anziani si intendono persone le cui funzioni fisiche e psicologiche si avviano presso una fase decrescente. spesso per loro le terapie farmacologiche hanno scarsa efficacia a causa delle loro ridotte capacità di assimilazione. I trattamenti riflessogeni aiutano le funzioni motorie in chi ha subito fratture, nei casi di problemi post paresi, favorisce le funzioni intestinali e quelle dell'apparato urinario, possono aiutare ad aumentare la capacità di controllo degli sfinteri per che soffee di incontinenza.

 
Copyright © 2012 Il Tocco di Melitea - Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica. Tutti i diritti riservati.
ACSD "Il Tocco di Melitea" - via Jannozzi, 40, San Donato Mil.se (MI) - C.F. 97635900158 P.I. 08409400960